La sostenibilità è una scelta radicata nei valori che caratterizzano la nostra azienda e nella materia prima che lavoriamo.


Il sughero è una materia prima sostenibile che deriva dalla rimozione della corteccia dalla quercia da sughero senza prevederne l’abbattimento.

La rimozione fortifica la pianta, che negli anni successivi provvede alla rigenerazione della corteccia e, nello svolgimento di questo processo, assorbe anidride carbonica. Le sugherete, le foreste di quercia da sughero, sono un importante polmone per il nostro pianeta poiché ripuliscono l’aria dalle impurità e sono l’emblema della biodiversità in quanto habitat di centinaia di specie animali e varietà vegetali. Inoltre, le foreste di sughero migliorano la sostanza organica del suolo e frenano la desertificazione.

I tappi in sughero, dopo l’utilizzo, possono diventare nuova materia prima impiegata in numerose applicazioni. Il ciclo di vita del sughero è lungo e circolare.

Abbiamo il privilegio di lavorare una materia prima naturale e altamente sostenibile e nel 2021 abbiamo deciso di intraprendere un percorso di sostenibilità in grado di coinvolgere l’azienda a 360°. Vogliamo contribuire allo sviluppo sostenibile di questo pianeta per assicurare l’uguaglianza tra generazioni.

I 4 pilastri della sostenibilità in Italsughero

Valorizzazionedelle persone

Vogliamo favorire lo sviluppo professionale e personale delle nostre persone e il loro benessere. Cerchiamo ogni giorno di garantire un ambiente di lavoro inclusivo, sicuro e stimolante cerando di valorizzare le diversità culturali, di genere e generazione che popolano la nostra azienda.

Comunitàe territorio

Guardiamo avanti ma senza dimenticarci del territorio in cui siamo cresciuti. Crediamo sia importante investire nel territorio per stimolare la crescita della comunità cui apparteniamo e siamo convinti sia fondamentale proteggere il Made in Italy valorizzando le tradizioni locali.

Qualità einnovazione

Crediamo che gli investimenti nelle nuove tecnologie, nelle attività di ricerca e sviluppo e nelle competenze delle persone che lavorano con noi siano la chiave per trovare soluzioni sempre più eco-compatibili e performanti per le nuove generazioni.

Attenzioneall’ambiente

La salvaguardia dell’ambiente è parte integrante delle nostre attività e per questa ragione ci impegniamo ad utilizzare in modo ottimale le risorse naturali e le materie prime. Il nostro intento è quello di creare un modello sempre più circolare e ridurre e compensare l’impatto della nostra attività sull’ambiente.

Valorizzazionedelle persone

Vogliamo favorire lo sviluppo professionale e personale delle nostre persone e il loro benessere. Cerchiamo ogni giorno di garantire un ambiente di lavoro inclusivo, sicuro e stimolante cercando di valorizzare le diversità culturali, di genere e generazione che popolano la nostra azienda.

Comunitàe territorio

Guardiamo avanti ma senza dimenticarci del territorio in cui siamo cresciuti. Crediamo sia importante investire nel territorio per stimolare la crescita della comunità cui apparteniamo e siamo convinti sia fondamentale proteggere il Made in Italy valorizzando le tradizioni locali.

Qualità einnovazione

Crediamo che gli investimenti nelle nuove tecnologie, nelle attività di ricerca e sviluppo e nelle competenze delle persone che lavorano con noi siano la chiave per trovare soluzioni sempre più eco-compatibili e performanti per le nuove generazioni.

Attenzioneall’ambiente

La salvaguardia dell’ambiente è parte integrante delle nostre attività e per questa ragione ci impegniamo ad utilizzare in modo ottimale le risorse naturali e le materie prime. Il nostro intento è quello di creare un modello sempre più circolare per ridurre e compensare l’impatto della nostra attività sull’ambiente.

Dal 2021 redigiamo volontariamente il bilancio di sostenibilità.


L’adozione di questo strumento esprime l’intenzione di andare oltre gli obblighi formali e la sola dimensione economica dei risultati e, unito all’adozione di un piano strategico di sostenibilità, ci impegna a definire obiettivi che indirizzano la nostra strategia a risultati sostenibili nel medio-lungo termine.

Bilancio di sostenibilità

Recupero e riciclo del 100% degli scarti non pericolosi

Valorizzazione delle persone e del territorio

Il sughero

Il sughero è una materia prima rinnovabile, sostenibile e naturale.


Ha origine dall’operazione di decortica della Quercus Suber, una specie sempreverde originaria del bacino del Mediterraneo e inserita in un importante hotspot di biodiversità.

L’estrazione del sughero non danneggia l’albero che si rigenera fino a venti volte durante il proprio ciclo di vita.
Il rispetto e la cura della pianta ne garantiscono infatti la rigenerazione della corteccia che viene nuovamente estratta una volta raggiunto lo spessore necessario per la lavorazione. Questo processo rigenerativo richiede in media 9-10 anni.

In questa azione, che provoca l’aumento del metabolismo, la quercia utilizzerà fino a cinque volte la quantità di anidride carbonica impiegata da altre specie.
Per questa ed altre ragioni come la capacità di regolare il ciclo idrologico, proteggere dall’erosione, dagli incendi e dalla desertificazione, la Quercia Suber ha un importante ruolo nella salvaguardia dell’ambiente.

2,3

Milioni di ettari

di foreste di sughero nel Mediterraneo

14

Milioni ton. di co2

assorbiti all’anno

100

mila persone

del sud Europa e del nord Africa dipendono in modo diretto e indiretto dalle foreste di querce di sughero

Il sughero nella sua trasformazione in tappo e dopo l’utilizzo come chiusura può diventare nuova materia prima ed essere riutilizzato in infinite applicazioni

Le proprietà del sughero sono note sin dall’antichità: elasticità, inerzia e bassa permeabilità ne fanno il materiale ideale per essere utilizzato come chiusura in enologia.


La produzione del tappo in sughero è un vero e proprio esempio di economia circolare poiché, dopo il taglio e la fustellatura delle plance per ottenere tappi monopezzo naturali e dischi, gli scarti vengono triturati ed utilizzati nella creazione degli agglomerati per tappi tecnici.

Ciò che non può essere utilizzato per la produzione di tappi viene indirizzato ad altre manifatture, per esempio, per la produzione di calzature, arredo e bioedilizia. In questo processo non esistono sprechi.

Il tappo di sughero, grazie alle potenzialità della materia prima da cui origina, viene ottenuto con processi di lavorazione più semplici rispetto a quelli impiegati per la produzione di materiali sintetici. Inoltre, il ciclo di vita del sughero è lungo e circolare poiché i tappi, dopo l’utilizzo, possono diventare nuova materia prima impiegata in numerose altre applicazioni.