Italsughero è un’azienda tecnologicamente all’avanguardia che presidia l’intero processo produttivo: dalla selezione e lavorazione della materia prima fino alla commercializzazione del prodotto finito.


Le innate proprietà del sughero vengono preservate ed esaltate nei processi produttivi di Italsughero.Ogni innovazione viene introdotta con un'attenzione alla qualità e alla sostenibilità ambientale.

Produzione tappi tecnici

Il granulato


Il tappo tecnico è un tappo composto da granulato di sughero ottenuto da un processo di macinazione. Il materiale macinato viene suddiviso in granulometrie differenti e trattato per ridurre al minimo il contenuto di sostanze organoletticamente attive.

Le stampatrici


Per mezzo delle nostre stampatrici di ultima generazione, il granulato viene trasformato in corpi di agglomerato per la produzione dei tappi per vino frizzante e spumante e tappi in microgranina entrambi sottoposti a pesatura per determinarne la massa.

Le rondelle

SANIFICAZIONE E SELEZIONATRICI OTTICHE X-RAY


Le rondelle, utilizzate nella produzione dei tappi per vino frizzante e spumante, sono sottoposte ad un lungo processo di lavaggio con l’obiettivo di sanificare il materiale; passano quindi alle selezionatrici del collo delle bottiglie o del prodotto confezionato.

Assemblaggio, lubrificazione e personalizzazione


Corpi e rondelle vengono assemblati, successivamente portati a misura e selezionati sulla base della qualità. Il prodotto viene personalizzato mediante timbratura a fuoco e lubrificato sulla base delle particolarità del profilo interno del collo delle bottiglie o del prodotto confezionato

La macchina di ispezione a Raggi X


Grazie all’installazione di macchine di ispezione a raggi X il prodotto finito viene controllato un’ultima volta prima del confezionamento. Questa tecnologia ci consente di eliminare dalla linea i prodotti non conformi agli standard qualitativi preventivamente stabiliti. In questo modo siamo in grado di consegnare un prodotto sicuro e certamente performante.

Produzione tappi naturali

La produzione del tappo monopezzo naturale inizia dall’acquisto del sughero in foresta. Per ottenere un prodotto di eccellenza è necessario scegliere con cura la materia prima.


La nostra azienda si approvvigiona esclusivamente in alcune foreste selezionate nella penisola iberica dove, grazie alle condizioni climatiche favorevoli, la materia prima garantisce le migliori performance organolettiche.

La raccolta del sughero, che avviene tra la fine della primavera e il terminare dell’estate, è compiuta da mani esperte in grado di portare a termine l’operazione nel pieno rispetto della pianta e del territorio.

Gli scorzini, nome con cui vengono identificati questi operai specializzati, procedono col solo ausilio di un’accetta in un’operazione che rimane invariata da secoli. Dopo la raccolta, il sughero viene accatastato per la stagionatura che deve avvenire in assenza di umidità.

Calibro e spessore


Successivamente, il materiale viene suddiviso a seconda del calibro e dello spessore per determinarne la destinazione di utilizzo e poi bollito per conferirgli maggiore elasticità ed eliminare la tipica forma curva che ne renderebbe impossibile la lavorazione.

Fustelle


A questo punto la plancia è pronta per essere tagliata in strisce e fustellata. I tappi ottenuti vengono suddivisi sulla base della qualità estetica per mezzo di selezionatrici ottiche elettroniche.

Timbratura


Il semi-lavorato viene sottoposto a trattamenti termici per eliminare eventuali sostanze organoletticamente attive indesiderate e successivamente personalizzato mediante timbratura con matrice fredda o termoinduttiva oppure laser ad alta definizione.

Controllo qualità


Per mezzo delle ispezionatrici a raggi X controlliamo tutto il materiale prima del confezionamento, scartando i tappi con inclusioni metalliche. In questo modo siamo in grado di consegnare un prodotto sicuro e certamente performante.

Laboratorio

Il nostro laboratorio è stato inaugurato nel 2001 per affiancare alla valutazione visiva e sensoriale del sughero, un approccio analitico attuato mediante le tecnologie più all’avanguardia.


Nuove strumentazioni e una nuova idea di controllo della qualità hanno progressivamente dato vita ad una struttura dinamica sempre arricchita dalle nuove conoscenze scientifiche del personale di alta formazione che compone il gruppo di lavoro.

La partecipazione da alcuni anni ai ring-test di settore permette al laboratorio di confrontarsi con altri centri di analisi, garantire le proprie competenze e ottimizzare le proprie prestazioni.

Accanto alle prove di laboratorio sistematicamente svolte e riservate al controllo del materiale in ogni fase di lavorazione, si sviluppano progetti di ricerca e sviluppo dedicati sia al miglioramento dei metodi di analisi che alla progettazione di nuovi prodotti e processi produttivi.

Analisi di laboratorio effettuate

  • Cessione sostanze ossidanti e tiosolfati
  • Controllo dimensionale
  • Controllo ponderale e massa volumica apparente
  • Forza e angolo di torsione agglomerati
  • Estrazione tappo (tappatura raso bocca)
  • Momento torcente (tappo spumante)
  • Cessione Polveri
  • Umidità relativa
  • Resistenza alla bollitura (rondelle/agglomerato)
  • Controllo microbiologico
  • Valutazione pressione spazio di testa (vino in bottiglia)
  • Analisi GC-MS di 2,4,6 tricloroanisolo (TCA) e dei principali off-flavours
  • Profilometria collo vetro

Tecnologia

Il processo di osmosi


Il lavaggio dei dischi sfrutta il processo di osmosi per estrarre dal sughero le sostanze che causano le più diffuse deviazioni organolettiche e allo stesso tempo sanifica totalmente il materiale. L’impianto di lavaggio è diviso in settori con capienza rispettivamente di 5.000.000 e 3.000.000 di pezzi.

Le macchine X-Ray


Le rondelle vengono ispezionate con due macchine X-ray per eliminare caratteristiche del sughero – come alta e bassa densità, anno secco, verme, formica, legno… – che determinano in molti casi difetti qualitativi critici. Allo stesso tempo individuano i contaminanti metallici di natura antropica che potrebbero essere presenti nella corteccia.

La macchina di ispezione a raggi X


La tecnologia X-ray ci permette di eliminare dalla linea eventuali materiali estranei presenti nell’agglomerato dei tappi tecnici (pietra, cemento, legno e plastica di elevata densità e metallo) o all’interno dei tappi monopezzo naturali (pallini da caccia).

Certificazioni


L’attenzione alla qualità di Italsughero è testimoniata dalle certificazioni riconosciute internazionalmente inerenti sia la materia prima, che il packaging.

BRCGS PACKAGING

Brand Reputation Compliance Global Standard Packaging.
Standard di certificazione che è stato sviluppato per garantire sicurezza, conformità legale e qualità dei prodotti nel settore del packaging.

Certificato BRCGS

Forest Stewardship Council.
Garantisce che il prodotto sia stato realizzato con materie prime derivanti da foreste correttamente gestite.

Certificato FSC

UNI EN ISO 14067:2018

CFP SYSTEMATIC APPROACH
La certiticazione ha permesso all’azienda di validare il sistema di gestione per il calcolo della Carbon Footprint di prodotto, ovvero l’analisi dell’impronta di carbonio del ciclo di vita di ogni prodotto realizzato dall’azienda. La validazione del sistema di calcolo permette di calcolare la carbon footprint di qualsiasi prodotto, all’interno di un processo di economia circolare.

Certificato UNI EN ISO

CECAF

Attesta la qualità della chiusura per vino Champagne.
La certificazione è rilasciata solo a seguito di una accurata valutazione della sicurezza e qualità dei materiali utilizzati e del processo di lavorazione

Certificato BAR10Certificato BAR11Certificato BAR12

BRCGS PACKAGING

Brand Reputation Compliance Global Standard Packaging.
Standard di certificazione che è stato sviluppato per garantire sicurezza, conformità legale e qualità dei prodotti nel settore del packaging.

Certificato BRCGS

FSC

Forest Stewardship Council.
Garantisce che il prodotto sia stato realizzato con materie prime derivanti da foreste correttamente gestite.

Certificato FSC

UNI EN ISO 14067:2018

CFP SYSTEMATIC APPROACH
La certiticazione ha permesso all’azienda di validare il sistema di gestione per il calcolo della Carbon Footprint di prodotto, ovvero l’analisi dell’impronta di carbonio del ciclo di vita di ogni prodotto realizzato dall’azienda. La validazione del sistema di calcolo permette di calcolare la carbon footprint di qualsiasi prodotto, all’interno di un processo di economia circolare.

Certificato UNI EN ISO

CECAF

Attesta la qualità della chiusura per vino Champagne.
La certificazione è rilasciata solo a seguito di una accurata valutazione della sicurezza e qualità dei materiali utilizzati e del processo di lavorazione

Certificato BAR10Certificato BAR11Certificato BAR12